Venerdì, 18 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata internazionale della gioventù: rischi e opportunità della migrazione giovanile (12 agosto 2013)

 International Youth Day

La Giornata internazionale della gioventù è stata proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999, quattro anni dopo l’adozione del Programma Mondiale di Azione per i Giovani. Il programma, che identificava 15 aree di intervento prioritario (tra cui educazione, occupazione, abuso di droghe, partecipazione, fame e povertà), costituisce ancora oggi un pilastro per l’evoluzione delle politiche giovanili a livello nazionale e internazionale. Il suo scopo era quello di “migliorare la qualità e la quantità delle opportunità a disposizione dei giovani”: nella stessa ottica, la Giornata internazionale della gioventù di quest’anno si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della migrazione giovanile.

Quest’ultima, infatti, pur essendo una delle strategie più efficaci per la riduzione della povertà, presenta sfide e rischi non indifferenti, non da ultimi razzismo, xenofobia, discriminazione e violazione dei diritti umani. I giovani emigrano per i motivi più diversi: alcuni lasciano il proprio paese in cerca di lavoro, altri per scappare alle persecuzioni o a regimi oppressivi. Indipendentemente dalle loro motivazioni, essi rappresentano il 10 percento dei migranti internazionali: le loro esperienze e le loro difficoltà meritano di essere raccontate.

Nel suo messaggio, il Segretario Generale Ban Ki-moon ha voluto sottolineare “il contributo positivo che i giovani migranti apportano ai paesi d’origine, di transito e di destinazione – sia dal punto di vista economico, sia arricchendo il tessuto sociale e culturale”. Dati più precisi a riguardo saranno disponibili nel Rapporto Mondiale sulla Gioventù 2013, lanciato oggi dalle Nazioni Unite. Il documento fornirà una panoramica multidimensionale sulla migrazione giovanile e analizzerà il ruolo della gioventù nello sviluppo e nell’implementazione delle politiche sul tema.

 

Per saperne di più, clicca qui.

Per leggere il messaggio del Segretario Generale, clicca qui.

 

 

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner