Giovedì, 17 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata mondiale contro l’epatite (28 luglio): “Riconoscila. Affrontala.”

 world hepatitis alliance

Il prossimo 28 luglio si celebrerà la terza Giornata mondiale contro l’epatite. La denominazione “epatite virale” identifica ben cinque classi di malattie infettive (l’epatite A, B, C, D ed E) le cui ripercussioni possono includere anche cirrosi e cancro epatico e che costituiscono quindi un onere non indifferente per la sanità pubblica, oltre che un serio rischio sanitario.

Sono quasi 400 milioni le persone affette da epatite B e C nel mondo, ma la maggior parte di loro non ne è consapevole – una vera e propria epidemia silenziosa. La ragione è molto semplice: l’epatite spesso non presenta alcun sintomo e rimane latente finché l’interessato non sviluppa un disturbo epatico cronico. È proprio per questo che lo slogan della Giornata di quest’anno è “Questa è l’epatite. Riconoscila. Affrontala.”

La diffusione del vaccino contro l’epatite B e l’integrazione di quest’ultimo nei programmi nazionali di immunizzazione, il potenziamento della prevenzione e dei controlli mirati e il coordinamento di un piano di azione a livello globale sono tra le iniziative proposte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per far fronte a questa grave minaccia per la salute di tutti noi. L’obiettivo dell’OMS è infatti quello di passare il prima possibile dalla sensibilizzazione all’impegno concreto nella lotta all’epatite, che uccide ancora quasi un milione e mezzo di persone all’anno.

In occasione della Giornata mondiale 2013, l’OMS ha reso pubblico il suo primo rapporto globale a riguardo, che analizza le politiche di prevenzione e controllo dell’epatite in 126 stati, inclusa l’Italia. Il documento completo in inglese è disponibile qui.

 

Per saperne di più, clicca qui.

 

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione di alcune Giornate, il Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite per l’Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure,  sogni, fatiche e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner