Domenica, 24 Maggio 2015
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Rapporto 2013 sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: è il momento di raddoppiare gli sforzi (1 luglio 2013)

 

MDG infographic

 

Con la Dichiarazione del Millennio, sottoscritta nel settembre 2000, gli stati membri delle Nazioni Unite si sono impegnati a raggiungere otto obiettivi fondamentali entro il 2015: dalla riduzione della povertà e della mortalità infantile all’istruzione universale, dalla parità di genere alla prevenzione di AIDS e malaria, passando per la sostenibilità ambientale e la cooperazione globale.

A meno di mille giorni dal traguardo, il Rapporto 2013 sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio evidenzia come gli sforzi congiunti di governi, privati e società civile si stiano rivelando efficaci in molti campi. Ma il progresso non è stato uniforme: le disparità interessano tanto aree geografiche quanto segmenti di popolazione all’interno della stessa regione. È nelle zone rurali che si registrano i ritardi maggiori, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza alimentale, la salute materna, l’accesso all’istruzione e ai servizi sanitari e la parità di genere.

Ma l’obiettivo più a rischio è quello relativo all’ambiente. Le emissioni di anidride carbonica sono in continuo aumento, la deforestazione non dà cenno di voler rallentare e numerose specie animali e vegetali sono condannate all’estinzione in tempi brevissimi se non verranno presi seri provvedimenti a riguardo.

È per questo motivo che il Rapporto esorta la comunità internazionale a non rallentare il passo proprio adesso, bensì a raddoppiare gli sforzi. Come ricorda il Segretario Generale delle Nazioni Unite nella sua prefazione al documento, un futuro “equo, sicuro e sostenibile per tutti” è a portata di mano.

 

Per saperne di più, clicca qui.

UN Secretary-General Ban Ki-moon's message for Expo Milano 2015

Ecco videomessaggio del Segretario Generale in occasione dell'inaugurazione di Expo 2015 Milano

 

Faces - United nation Free & Equal

Il video della campagna ONU Free & Equal per celebrare il contributo di milioni di lesbiche, gay, bisessuali e transgender per le famiglie e le comunità locali di tutto il mondo. Nel cast figurano personaggi reali (non attori) nei loro luoghi di lavoro e nelle loro case - tra i quali, un vigile del fuoco, un poliziotto, un insegnante, un elettricista, un medico e un volontario, così come il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner