Mercoledì, 23 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Il Delegato Speciale ONU per la Gioventù in visita a Bruxelles illustra i quattro pilastri del suo mandato (27 giugno 2013)


 

Ahmad Alhendawi

Dallo scorso gennaio, il ventinovenne Ahmad Alhendawi è il Delegato Speciale delle Nazioni Unite per la Gioventù. Si tratta di una carica completamente nuova, istituita dal Segretario Generale per far fede al suo impegno nei confronti delle donne e dei giovani: nel suo ultimo piano quinquennale, Ban Ki-Moon aveva infatti identificato in queste due categorie una priorità assoluta.

Nel corso della sua prima visita a Bruxelles, Alhendawi ha incontrato lo staff UNRIC al Residence Palace per parlare del suo mandato e delle iniziative delle Nazioni Unite a favore della gioventù.

Quattro sono i principi che sottendono il suo operato: partecipazione, sensibilizzazione, collaborazione e armonizzazione degli sforzi. Alhendawi si sta impegnando per promuovere il coinvolgimento delle nuove generazioni nella vita delle Nazioni Unite anche tramite la tecnologia e i moderni strumenti di comunicazione, Facebook e Twitter tra tutti. “E’ necessario aprire nuovi canali di comunicazione per coinvolgere i più giovani,” ha dichiarato, ricordando che il diritto di voto non è l’unico mezzo a disposizione per far sentire la propria voce ai governi di tutto il mondo. Il Delegato Speciale punta inoltre ad aumentare le istanze di collaborazione con governi, istituzioni ed organizzazioni che si occupano di giovani in ambito nazionale e regionale, nonché a sviluppare un quadro di infrastrutture che renda più facile l’implementazione delle politiche giovanili elaborate a livello globale.

Alhendawi ha annunciato che UN Volunteers lancerà presto un programma dedicato ai giovani tra i 18 e i 24 anni (attualmente, il limite minimo di età per prestare servizio volontario con le Nazioni Unite è di 25 anni) e ha reiterato il suo supporto a “Education First”, la campagna ONU volta ad assicurare un’istruzione primaria a tutti i bambini del mondo. Il suo auspicio è che la portata dell’iniziativa si allarghi fino a includere anche l’istruzione secondaria nell’agenda post-2015.

 

Potete rimanere in contatto con Ahmad su Facebook o Twitter.

 

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner