Venerdì, 25 Luglio 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

UN Settebello per l’ONU

29 aprile small

 

Quando il Settebello, la blasonata squadra Italiana di pallanuoto, attuale detentore del titolo mondiale e vice Campione Olimpico, scende in acqua, lo fa anche per le Nazioni Unite.

Costruendo, infatti, sulla collaborazione nata lo scorso anno, quando ai Campionati Europei di Eindhoven la squadra sostenne la campagna di informazione europea sull’acqua “Drop by Drop, la Federazione Italiana di Pallanuoto ha accettato con entusiasmo di dare il proprio appoggio all’Anno Internazionale 2013 che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha scelto di dedicare al tema della Cooperazione per l’Acqua . L’iniziativa, che ha visto la Federazione schierarsi a fianco di UNRIC e dell’UNESCO, l’agenzia leader del sistema ONU sul tema, si è concretizzata nell’ambito degli incontri di World League che il Settebello ha disputato di recente in Italia, e ha avuto di nuovo l’effetto di rendere accessibile al pubblico nazionale, sportivo e non, un tema sul quale la squadra italiana di pallanuoto ha ormai assunto il ruolo di prestigioso ambasciatore nel mondo. Il sistema ONU ringrazia la Federazione Italiana Nuoto e il Settebello per il loro innovato impegno a fianco delle Nazioni Unite sul tema della tutela dell’acqua, e invia il suo in bocca al lupo alla squadra che difenderà il titolo mondiale ai prossimi Campionati del Mondo previsti a Barcellona.

 

Per saperne di più

 

Video della settimana 

In occasione della Giornata mondiale dell'ambiente, il Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite per l’Europa Occidentale, in collaborazione con Fabrica,  vi presenta il video degli studenti della Designschule di Monaco di Baviera, prodotto per contribuire alla promozione della protezione dell'ambiente.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale per le vittime di tortura, vi presentiamo questo video della campagna #TortureFreeWorld organizzata da Anti-Torture Initiative in collaborazione con Juan E. Méndez, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner