Domenica, 20 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Giornata Mondiale del Diabete, 14 novembre 2012

diabetes mellitus

Le Nazioni Unite hanno designato il 14 novembre come la Giornata Internazionale del Diabete, nell’intento di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su una delle malattie più diffuse al mondo.

Il tema per la Giornata di quest’anno, scelto d’intesa con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, riguarda l’importanza della prevenzione: “Proteggi il tuo futuro” è lo slogan della campagna a sostegno della Giornata.

UNRIC Italia ha prestato con piacere il proprio sostegno agli sforzi fatti da Diabete Italia, consorzio che riunisce su scala nazionale tutte le società scientifiche, associazioni di pazienti e operatori professionali del mondo del diabete, nella campagna di sensibilizzazione del pubblico, in linea con la convinzione delle Nazioni Unite sull’efficacia di una tale qualificata e pervasiva rete per la diffusione di messaggi chiave. Diabete Italia è infatti una sorta di piazza virtuale in cui si incontrano soggetti di diversa natura, che creano occasioni di sinergia e scambiano informazioni ed esperienze.

UNRIC ha colto l’occasione della Giornata per fare il punto della situazione in Italia con il Professor Umberto Valentini, Presidente di Diabete Italia e responsabile del reparto Diabetologia presso gli Spedali Civili di Brescia.

Prof. Umberto Valentini

D: Il Diabete può diventare la pandemia più disastrosa del XXI secolo. Come è possibile arginare questo problema? Quanto possono essere di aiuto la prevenzione e la diagnosi precoce?

R: “La malattia diabetica è già una pandemia. Abbiamo raggiunto, a livello mondiale,  il numero delle persone con diabete previsto per il 2025.  Per combattere il diabete occorre adottare stili di vita corretti: camminare almeno trenta minuti al giorno  a passo sostenuto e perdere peso. Una cattiva alimentazione e la  vita sedentaria possono essere  infatti la principale causa dell’insorgere della malattia. Il diabete è chiamato  "malattia del silenzio": non dà sintomi. E’ molto importante controllare periodicamente la glicemia e mantenere il peso forma”.

D: Secondo lei è necessario ripensare all’organizzazione dell’assistenza alle persone con il diabete? Quali sono le prime azioni da intraprendere?

R: Il diabete è una malattia cronica e la persona diventa attore della propria cura. E’ necessario che i curanti acquisiscano capacità educative efficaci. La cura si articola in diversi livelli assistenziali ed è importante che vi sia un approccio multidisciplinare  tra i diversi specialisti (medici di medicina generale diabetologi, nutrizionisti, endocrinologi), attraverso la realizzazione dei percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali.

D: I costi del diabete per il budget della Sanità italiana ammontano al nove  per cento delle risorse e i costi economici includono anche perdita di produttività e quindi perdita di opportunità per lo sviluppo economico. Quali sono i provvedimenti più urgenti da intraprendere per far si che un efficace trattamento riduca anche i costi delle complicanze del diabete?

R: “Le risorse assorbite per la cura del diabete sono in gran parte dovute alle complicanze croniche. Un’ efficace cura mirata a ottenere e mantenere nel tempo un buon controllo metabolico aiuta a prevenire le complicanze e quindi a contenerne i costi.

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner