Martedì, 23 Dicembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Migrazione internazionale fatti e cifre

Comunicato Stampa
UNRIC/IT/707/06
Bruxelles, martedì 6 giugno 2006


  • A livello globale, il numero di migranti internazionali nel 2005 ammontava a 191 milioni.

  • Circa un terzo di essi vive in un paese in via di sviluppo e proviene da un altro paese in via di sviluppo, mentre un altro terzo vive in un paese sviluppato e proviene da un paese in via di sviluppo. Questo significa quindi che i migranti “dal sud al sud” sono tanto numerosi quanto i migranti “dal sud al nord”.

  • Nel 2005, l’Europa ha accolto il 34% di tutti i migranti; l’America del Nord il 23% e l’Asia il 28%. Solo il 9% viveva in Africa; il 3% in America Latina e nei Caraibi e un altro 3% in Oceania.

  • Circa sei migranti internazionali su dieci (un totale di 112 milioni) risiedono in paesi definiti “ad alto reddito”. Ma queste nazioni ad alto reddito comprendono 22 paesi in via di sviluppo, come il Bahrain, il Brunei, il Kuwait, il Qatar, la Repubblica di Corea, l’Arabia Saudita, Singapore e gli Emirati Arabi Uniti.

  • Quasi la metà di tutti i migranti a livello mondiale è composta da donne. Nei paesi sviluppati sono più numerose dei migranti uomini.

  • In 72 Paesi, il numero di migranti è diminuito tra il 1990 e il 2005. Diciassette nazioni hanno registrato il 75 per cento dell’aumento del numero di migranti in tale periodo di tempo, gli Stati Uniti hanno accolto 15 milioni di migranti e Germania e Spagna 4 milioni.

  • Tra il 1990 e il 2005, almeno 35 programmi sono stati intrapresi sia nei paesi in via di sviluppo sia nei paesi sviluppati per conformare lo status dei migranti irregolari ai regolamenti nazionali. In totale, questi programmi hanno permesso la regolarizzazione di 5,3 milioni di migranti.



Migrazione qualificata


  • Nel 2000, si sono registrati 20 milioni di migranti con un’educazione post-secondaria, con un’età di 25 anni o superiore e residenti nei paesi OCSE; nel 1990 erano invece 12 milioni.

  • I migranti con un’educazione post-secondaria ammontavano alla metà dell’aumento dei migranti con un’età superiore ai 25 anni nei paesi OCSE durante gli anni novanta.

  • Circa 6 migranti altamente qualificati su 10 residenti nei paesi OCSE nel 2000 provenivano da paesi in via di sviluppo.

  • Tra il 33 e il 55 per cento dei migranti altamente qualificati di Angola, Burundi, Ghana, Kenya, Mauritius, Mozambico, Sierra Leone, Uganda e Repubblica Unita di Tanzania vive nei paesi OCSE. Tale proporzione è perfino maggiore, circa il 60 per cento, per Guyana, Haiti, Fiji, Giamaica, e Trinidad e Tobago.



Rimesse


  • Il denaro spedito a casa dai migranti di tutto il mondo ha registrato un aumento, passando da 102 miliardi di dollari nel 1995 a 232 miliardi di dollari nel 2005.

  • Anche la percentuale di rimesse globali inviate ai paesi in via di sviluppo è aumentata, passando dal 57 per cento nel 1995 (58 miliardi di dollari) al 72 per cento nel 2005 (167 miliardi di dollari).

  • I 20 maggiori paesi riceventi registravano il 66 per cento delle rimesse mondiali nel 2004. Solo 8 di questi paesi erano paesi sviluppati. Un terzo delle rimesse globali è andato a soli 4 paesi: in ordine secondo la somma totale di denaro ricevuto essi sono India, Cina, Mexico and Francia.

  • Le rimesse hanno rappresentato una percentuale alta del prodotto interno lordo in solo due dei maggiori paesi riceventi: le Filippine e la Serbia e Montenegro. La maggior parte dei paesi tra i 20 maggiori riceventi, dove le rimesse ammontavano ad almeno un decimo del prodotto interno lordo, sono piccole economie in via di sviluppo.



Fonte: Dipartimento delle Nazioni Unite per le questioni economiche e sociali, divisione popolazione


Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito internet www.unmigration.org oppure a contattare Hania Zlotnik, Direttore, Divisione Popolazione, Nazioni Unite, Tel: (212) 963-3179, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .


                                                               * *** *

Giornata Internazionale dei Migranti

In occasione della Giornata Internazionale dei Migranti, 18 Dicembre 2014, UNRIC in collaborazione con "7 miliardi di Altri" vi presenta il seguente video. 

Giornata dei Diritti Umani

Ecco il video messaggio dal Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione della Giornata dei Diritti Umani, 10 Dicembre 2014. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner