Domenica, 21 Dicembre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Crisi siriana, discriminazione e impunità fra i temi in programma alla ventunesima sessione del Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU

09-10-2012banpillayIn occasione dell'apertura dei lavori della ventunesima sessione del Consiglio per i Diritti Umani, gli alti funzionari delle Nazioni Unite hanno attirato l’attenzione sulle numerose sfide che l’organizzazione internazionale deve fronteggiare, a cominciare dal conflitto in Siria e dal suo impatto sui civili fino a temi più generali, quali discriminazione e impunità.

È evidente che le sfide per i diritti umani non mancano, ha dichiarato Navi Pillay, Alto commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite. Il mio ufficio se ne sta occupando in collaborazione con partner e parti in causa, ha aggiunto.

Anche il Segretario-Generale Ban Ki-moon ha commentato l'apertura dei lavori del Consiglio, elogiandolo per la sua rapida risposta alla crisi siriana.

“Mentre il Consiglio di Sicurezza è rimasto diviso sulla situazione, l’Assemblea Generale e questo Consiglio hanno agito. Ho molto gradito la prontezza del loro impegno”, ha detto. “Mi rammarico che alle vostre raccomandazioni non sia stato dato seguito da altri organi di rilievo delle Nazioni Unite”, ha aggiunto Ban Ki-moon.

Il Segretario Generale ha inoltre incoraggiato il Consiglio a mantenersi vigile sulla situazione in Siria, senza dimenticare la questione della “responsabilità”. Dobbiamo assicurarci che chiunque commetta crimini di guerra, crimini contro l’umanità o altre violazioni dei diritti umani internazionali o del diritto internazionale umanitario sia consegnato alla giustizia, ha affermato.

Ban Ki-moon ha poi rimarcato cinque sfide che meritano l’attenzione del Consiglio. Tra di esse, la necessità di fare di più per assicurare che gli esiti dei lavori del Consiglio e di altri meccanismi per i diritti umani forniscano le linee guida per l’attuazione di politiche a tutti I livelli dell’Organizzazione, e allo stesso tempo la responsabilità degli Stati nel proteggere coloro che coraggiosamente promuovono la difesa dei diritti umani e i valori della Carta delle Nazioni Unite e che rischiano la loro vita per preservarli.

Il Segretario Generale ha inoltre sottolineato la necessità che il Consiglio risponda a tutte le violazioni dei diritti umani in maniera imparziale, senza enfatizzare in modo sproporzionato alcune situazioni rispetto ad altre. Un approccio selettivo nei confronti delle violazioni dei diritti umani ha l’effetto di danneggiare la credibilità delle istituzioni coinvolte, ha affermato Ban Ki-moon. I vostri sforzi devono essere universali e costanti.

Per saperne di più clicca qui.

Giornata Internazionale dei Migranti

In occasione della Giornata Internazionale dei Migranti, 18 Dicembre 2014, UNRIC in collaborazione con "7 miliardi di Altri" vi presenta il seguente video. 

Giornata dei Diritti Umani

Ecco il video messaggio dal Segretario Generale delle Nazioni Unite in occasione della Giornata dei Diritti Umani, 10 Dicembre 2014. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner