Venerdì, 18 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, 31 maggio 2012

wntd 2012La Giornata mondiale senza tabacco di quest'anno arriva in un momento in cui l'industria del tabacco sta adottando misure sempre più aggressive per minare gli sforzi affinché la minaccia globale del tabacco venga ridotta. Mentre i governi e la comunità sanitaria internazionale tentano di implementare misure efficaci per contenere il consumo di tabacco e proteggere la salute delle persone, gli sforzi di un'industria i cui prodotti uccidono le persone sono andati volontariamente nella direzione opposta.

Il tabacco uccide perché provoca cancro, malattie cardiache e respiratorie. Si tratta di uno dei principali fattori di rischio prevenibili per le malattie non trasmissibili. Ogni anno, circa 5 milioni di persone muoiono perché usano tabacco. Altre 600.000 persone muoiono a causa dell'esposizione al fumo passivo.

Il tabacco fa un numero considerevole di vittime. Ostacola lo sviluppo e aggrava la povertà. Il tabacco e la povertà creano un circolo vizioso poiché sono i poveri a fumare di più e a sostenere il peso maggiore dell'onere economico e delle malattie dovuti al consumo di tabacco. Il denaro speso per [acquistare] il tabacco non può essere utilizzato per pagare cibo, istruzione e cure mediche. E l'uso del tabacco sta aumentando più velocemente nei paesi a basso reddito che sono meno attrezzati per affrontarne le conseguenze.

Il mondo ha stabilito misure efficaci per combattere l'uso del tabacco e tutelare le politiche di sanità pubblica affinché non vengano indebolite dall'industria del tabacco. La Convenzione Quadro dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul Controllo del Tabacco - con 174 paesi firmatari - è uno dei trattati che ha generato le più rapide adesioni, nell'intera storia delle Nazioni Unite, dopo la sua entrata in vigore nel 2005. Nella dichiarazione politica adottata in occasione della riunione di Alto Livello dell'anno scorso, sulla prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili, la comunità internazionale ha ribadito la sua decisione di ridurre il consumo di tabacco e limitare la disponibilità dei prodotti.

Il controllo del tabacco è essenziale per raggiungere i nostri obiettivi di sviluppo globale. Se non intensifichiamo i nostri sforzi per controllarlo, il tabacco potrebbe uccidere fino a un miliardo di persone in questo secolo. Gli interessi dell'industria del tabacco e della salute pubblica sono diametralmente opposti. Da quando la Convenzione Quadro è entrata in vigore, l'industria del tabacco si è battuta contro le misure di protezione senza alcuna considerazione per la salute delle persone. Ma stiamo facendo progressi. Alcuni paesi hanno ridotto il fumo fino al 25% nel giro di soli tre anni dall’attuazione di rigide misure di controllo dell'uso di tabacco in linea con la Convenzione Quadro.

Nel rispetto delle Giornata Mondiale Senza Tabacco, esorto tutti i governi e la società civile ad impedire all'industria del tabacco di interferire con l'attuazione della Convenzione Quadro. Cerchiamo di resistere agli attacchi dell'industria [del tabacco] e portiamo avanti la nostra
visione di un mondo senza tabacco.

Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner