Giovedì, 23 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Le domande più ricorrenti sul concorso YPP

Domande più ricorrenti sul concorso YPP e la prova d’esame

1.       Che tipo di materiale didattico è opportuno usare per prepararsi alla parte scritta dell’esame?

È consigliabile che il candidato rilegga quotidiani, periodici e libri di testo universitari o qualsiasi altra pubblicazione possa essere utile o pertinente alla categoria d’impiego per cui si sta facendo domanda (cliccare qui per consultare modelli d’esame in lingua inglese). È importante far notare che i modelli d’esame offrono al candidato la possibilità di avere un’idea sul tipo di domande cui dovrà rispondere, sulla base di test già affrontati in passato. L’esame che il candidato dovrà sostenere presenterà diverse domande.

 

2.      Si può arrivare in ritardo il giorno dell’esame?

Arrivare tardi il giorno dell’esame è fortemente sconsigliato, poiché disturberebbe le altre persone e non permetterebbe al candidato di ascoltare le istruzioni lette all’inizio della prova. In caso di mancato arrivo in orario, il candidato verrà ammesso alla prova trenta minuti dopo l’inizio. Non verrà concesso alcun tempo aggiuntivo nel caso di ritardo da parte del candidato.

3.       Ho una pessima grafia: posso quindi utilizzare la macchina da scrivere o il computer?

No, non è possibile. L’esame è cartaceo. Inoltre sorgerebbero problemi legati alla sicurezza e alla riservatezza nel caso in cui fosse ammesso l’uso di macchine da scrivere o computer. Si consiglia vivamente di scrivere in maniera chiara e leggibile.

4.       Cosa si può portare il giorno dell’esame? È necessario vestirsi in maniera formale? Cosa non è permesso?

I candidati dovranno essere provvisti di penne a inchiostro nero, matite, evidenziatori, calcolatrici, righelli. Inoltre dovranno presentarsi con i documenti della convocazione e un documento d’identità valido provvisto di foto indicante la nazionalità (carta d’identità, passaporto, ecc.). È possibile portarsi del cibo leggero (caramelle, cioccolato, ecc.) e qualcosa da bere ( acqua o succo in bottiglia) senza recare disturbo alle altre persone presenti il giorno dell’esame. È vietato fumare all’interno delle aule in cui si terrà l’esame. Non è necessario vestirsi in maniera formale. Alcune aule potrebbero essere più fredde o più calde di altre. È quindi opportuno che il candidato vesta in maniera consona secondo le temperature. Per favore cliccare qui per controllare la lista delle calcolatrici accettate per sostenere la prova. Non è permesso l’uso di telefoni cellulari, dizionari, computer portatili, materiale didattico, di fogli scarabocchiati o per la brutta copia. Nel caso in cui il candidato si presentasse il giorno dell’esame con tali oggetti, gli sarà richiesto di lasciare suddetti materiali fuori dall’aula d’esame, in un’area sicura, per tutta la durata della prova.

5.       Sono stato invitato a sostenere l’esame l’anno scorso, ma alla fine ho rinunciato. È possibile sostenere la prova di quest’anno?

Per poter sostenere l’esame di quest’anno il candidato dovrà presentare una nuova domanda di partecipazione, rispondere a tutti i requisiti, essere selezionato dalla Commissione esaminatrice e convocato al centro d’esame.

6.       Quando e come mi sarà comunicato l’esito dell’esame?

L’esito del test scritto sarà completo dopo 3-4 mesi dalla data dell’esame. Cliccare qui per lo status di ogni categoria d’impiego. A tutti gli esaminandi sarà comunicato l’esito della prova scritta via e-mail, all’indirizzo di posta elettronica di riferimento. Il candidato è pregato di comunicare l’eventuale cambio di indirizzo e-mail al fine di ricevere l’esito della prova sostenuta. La graduatoria degli esaminandi convocati per il colloquio è pubblicata sul sito. Il colloquio di solito ha luogo 1-2 mesi dopo il superamento della parte scritta. Il candidato quindi dovrà prepararsi ad attendere fino a 5 mesi per sostenere il colloquio.

7.       Ho superato la parte scritta dell’esame ma non quella orale. È necessario ripetere entrambe le parti al prossimo appello d’esame?

Si, il candidato dovrà ripetere tutto il procedimento d’esame, a partire dalla domanda di partecipazione. L’YPP consta di una parte orale e una scritta, e l’eventuale esito positivo di una delle parti non è valido per l’esame dell’anno successivo.

8.       Quali sono effettivamente le possibilità di ottenere un posto “P” nel caso di superamento dell’esame YPP?

Se il candidato passa l’YPP, ci sarà un alto grado di probabilità che gli venga offerto un lavoro. Il numero dei candidati che supera la prova è strettamente collegato ai posti vacanti destinati a essere disponibili. Ogni anno viene promosso all’esame un numero di candidati che corrisponde ai posti vacanti più un 10% aggiuntivo. Di conseguenza, superare l’esame non sempre garantisce un lavoro. Offerte di lavoro a candidati che hanno passato il concorso vengono proposte ogni tre mesi, secondo le esigenze dell’Organizzazione.

Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner