Giovedì, 24 Aprile 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata dell’Africa

Ogni anno, la Giornata dell’Africa offre l’occasione di considerare il progresso dell’Africa, valutare le sue sfide e riflettere sul suo potenziale incredibile e non sfruttato.

L’Africa sta affrontando enormi cambiamenti politici. Nonostante continuino ad aver luogo conflitti distruttivi, il loro numero si è ridotto e governi democratici e pacifici hanno messo radici in molti Paesi. In Burundi, la conclusione pacifica e democratica del processo di transizione è stata una pietra miliare per quel Paese e, spero, per il futuro di tutta la regione dei Grandi Laghi. Nella Repubblica Democratica del Congo, una nuova Costituzione e una nuova legge elettorale hanno creato i presupposti per elezioni democratiche, mentre la Guinea-Bissau ha visto il ripristino dell’ordine costituzionale. Ed in Liberia, un voto epocale ha portato al potere la prima donna eletta Presidente di uno Stato africano.

Con prospettive economiche migliori, il continente ha visto maggiori afflussi di assistenza ufficiale allo sviluppo e necessarie riduzioni del debito. Il G8 ha sottoscritto impegni nazionali per raddoppiare il suo aiuto all’Africa di 25 miliardi di dollari entro il 2010, mentre 18 tra i Paesi più indebitati hanno visto cancellarsi quasi il 100 per cento del loro debito estero.

Le Nazioni Unite continueranno as assistere il popolo africano nella costruzione del loro progresso. Una nuova Commissione per la Costruzione della Pace (Peacebuilding Commission), il Fondo per la Democrazia e il Consiglio per i Diritti Umani hanno migliorato la capacità dell’ONU di attuare l’agenda dell’Africa, così come è stata definita dalla Nuova Partnership per lo Sviluppo dell’Africa e dall’Unione Africana. L’Onu e l’Unione Africana stanno già lavorando assieme per rafforzare le capacità di peacekeeping e perseguire uno sviluppo equilibrato.

Tra tanto ottimismo, rimangono grandissime sfide. La continua violenza in Darfur, nonostante il recente accordo per la pace, minaccia milioni di vite. La situazione tra l’Etiopia e l’Eritrea rimane una fonte di grande preoccupazione, mentre il conflitto nel nord dell’Uganda porta avanti una delle peggiori tragedie umanitarie del mondo. Allo stesso tempo. La siccità perseguita il Corno d’Africa e parti dell’Africa meridionale, mentre l’HIV/AIDS costringe l’Africa a pagare un altissimo prezzo per il suo futuro.
In questa giornata dell’Africa, rinnoviamo il nostro impegno a fare tutto il possibile per aiutare il popolo dell’Africa ad affrontare i loro problemi. Lavorando assieme, possiamo realizzare la loro visione di un continente pacifico, prospero e democratico.


Video della settimana 

Profondamente preoccupato per il deterioramento della situazione della sicurezza nella Repubblica Centrafricana , il Consiglio di Sicurezza ha approvato un'operazione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite per proteggere i civili e facilitare l'accesso umanitario nel paese.

Video della settimana 

In occasione della Giornata internazionale della Madre Terra, il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite per l'Europa Occidentale, in collaborazione con la  Fondazione Goodplanet,  vi presenta il  progetto “7miliardi di altri”, dei video-messaggi per comunicare paure, sogni, sfide e speranze dei cittadini di tutto il mondo.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner