Giovedì, 23 Ottobre 2014
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

Il Consiglio di Sicurezza condanna le esplosioni mortali che hanno scosso il nord dell’Iraq

Il Consiglio di Sicurezza ha condannato i recenti bombardamenti che hanno colpito ripetutamente il nord dell’Iraq, uccidendo centinaia di persone e causando un numero ancora maggiore di feriti, e ha esortato i cittadini iracheni a porre fine alle manifestazioni della violenza settaria. Si stimano finora e tra le 200 e le 400 vittime per le esplosioni di martedì nei due villaggi nella provincia di Ninive, apparentemente allo scopo di colpire la comunità religiosa Yazidi della zona.
 
I membri del Consiglio di Sicurezza si sono uniti al Segretario Generale Ban Ki-moon nel condannare gli attacchi “nel modo più categorico” e nell’inviare le proprie condoglianze alle vittime e alle loro famiglie. 
 
Pascal Gayama, ambasciatore ONU nella Repubblica Democratica del Congo e presidente di turno del Consiglio di Sicurezza, ha detto che “gli attacchi erano mirati ad accentuare le divisioni etniche e settarie in Iraq”. Ha inoltre riaffermato il supporto dei 15 membri del Consiglio al popolo e al Governo “nel ricostruire il paese”, ribadendo la necessità di “promuovere dialogo nazionale, riconciliazione e partecipazione politica per assicurare unità, pace, sicurezza, stabilità e cessazione delle violenze settarie.


Il comunicato stampa ha inoltre riportato l’appello del Consiglio ai paesi membri dell’ONU perché si prevenga il transito dei terroristi attraverso e dall’Iraq e affinché ci si astenga dal fornire armi e finanziamenti che potrebbero sostenere attività terroristiche.


Giornata delle Nazioni Unite

Messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon in occasione della Giornata delle Nazioni Unite 2014.

Video della settimana

L'ONU porterà la visione di un mondo libero dalla fame a Expo Milano 2015, attraverso la "Zero Hunger Challenge", dimostrando ai visitatori come sia possibile sconfiggere la fame nel corso della nostra vita, come questo può essere raggiunto solo se lavoriamo insieme e come possono e devono essere parte della soluzione. Ecco il video.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner