Sabato, 18 Novembre 2017
UNRIC logo - Italiano

L'ONU nella
tua lingua! 

IL CONSIGLIO PER I DIRITTI UMANI E L’UFFICIO DELL’ALTO COMMISSARIO PER I DIRITTI UMANI


L'Assemblea Generale ha istituito il Consiglio per i Diritti Umani quale struttura chiave delle Nazioni Unite responsabile, a livello intergovernativo, dei diritti umani; le decisioni e azioni del Consiglio, che è composto da rappresentanti degli Stati, sono frutto dei negoziati fra gli Stati Membri.

L’Ufficio dell'Alto Commissario per i Diritti Umani (OHCHR), che è parte integrante del Segretariato delle Nazioni Unite, ha, per mandato specifico della comunità internazionale, il compito di promuovere e difendere i diritti umani, ed è presieduto dall'Alto Commissario per i Diritti Umani, la cui indipendenza viene garantita da un mandato a parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, proprio perché si tratta della più alta carica per i diritti umani.
L’OHCHR fornisce supporto logistico, amministrativo e sostanziale alle strutture delle Nazioni Unite che si occupano della difesa dei diritti umani come, appunto, il Consiglio per i Diritti Umani e gli altri organismi istituiti sulla base dei trattati fondamentali.

Il Consiglio per i Diritti Umani, che è composto da rappresentanti di Stato e riferisce direttamente all’Assemblea Generale, è un organismo politico con un mandato molto esteso in materia di diritti umani e un’entità propria, distinta rispetto all’OHCHR. Il Consiglio, nell’ambito dei diritti umani, segnala le infrazioni, promuove l’assistenza e la formazione, aggiorna la documentazione sulla situazione negli Stati, opera per prevenire le violazioni, fa fronte alle emergenze e si pone come forum internazionale di dialogo.

Per l’attuazione del suo ampio mandato, l’OHCHR impiega uno staff di circa 850 persone, dislocate in 11 uffici a livello nazionale, 7 uffici regionali e sub-regionali e, infine, unità per i diritti umani in 17 missioni di mantenimento della pace.

L’OHCHR offre leadership, agisce in modo imparziale, s'impegna nella formazione e lavora per dare più sostegno ai singoli e per assistere gli Stati nel rafforzamento dei diritti umani; operando sulla propria “corsia preferenziale”, ha la possibilità di lavorare con i governi, fornendo consulenze e formazione tecnica sia in ambito giurisdizionale, che per quanto concerne le riforme legislative e le procedure elettorali, così da contribuire alla promozione e all’esercizio dei diritti umani ovunque nel mondo. L’OHCHR da’, inoltre, supporto tanto a chi occupa posizioni di responsabilità, per l’adempimento dei propri obblighi a favore dei diritti umani, quanto ai singoli individui nella realizzazione dei propri diritti, e denuncia apertamente le violazioni.

Ponendosi quale forum volto a identificare, segnalare e sviluppare soluzioni relativamente alle attuali sfide in materia di diritti umani, esso vuole diventare, nel sistema delle Nazioni Unite, il principale polo d’attrazione per la ricerca, la formazione, l’informazione pubblica, e le azioni legali relative ai diritti umani.
L’OHCHR si occupa anche di assicurare il rafforzamento delle norme universalmente riconosciute sui diritti umani, promuovendone il riconoscimento da parte di tutti gli Stati e rendendo operativi i principali trattati sul tema, affermando così il rispetto della supremazia del diritto.

Il 2006 ha segnato l’inizio di un nuovo capitolo per l’OHCHR e per il programma delle Nazioni Unite sui diritti umani. Nel Piano di Gestione Strategica (SMP) 2006-2007, l’Alto Commissario Louise Arbour indicava le priorità e le riforme necessarie per il rafforzamento dell’Ufficio e per il consolidamento dei diritti umani come pilastro fondamentale nel sistema delle Nazioni Unite, insieme a sicurezza e sviluppo.
Tali priorità comprendono: una maggiore collaborazione tra gli Stati che lavorano a stretto contatto con i partner dell’OHCHR a livello nazionale e locale, per assicurare che gli standard internazionali sui diritti umani siano attuati concretamente in loco; un ruolo di più forte leadership per l’Alto Commissario; una collaborazione più stretta con la società civile e le agenzie delle Nazioni Unite.

Per maggiori informazioni, si visiti il sito dell’OHCHR http://www.ohchr.org http://www.ohchr.org

A scopo informativo; non è documento ufficiale.



SDG POSTER IT UN Artboard Poster

“Together - Rispetto, sicurezza e dignità per tutti”

 La campagna mette in luce i contributi economici, culturali e sociali che migranti e rifugiati offrono ai paesi di origine, transito e destinazione. Inoltre, mira a contrastare la disinformazione e le percezioni sbagliate sull'argomento.

Together Logo

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner