Le Nazioni Unite nelle nostre vite quotidiane

Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica

IAEA

International Atomic Energy Agency (IAEA)
B.P. 100
Wagramerstrasse 5
A-1400 Vienna
Austria
Tel.: (0043-1) 2060-0
Indirizzo Internet: http://www.iaea.or.at
E-mail: Official.Mail@iaea.org

 

Sapevate che…

  • Il primo reattore nucleare è stato costruito nel 1951.

  • Nel 1960 esistevano 17 reattori nucleari, che nel 1970 erano saliti a 90, e nel 1980 a 263.

  • Oggi esistono 400 impianti nucleari in 31 nazioni

  • Nell’anno 2000 l’energia nucleare fornirà il 31 per cento dell’elettricità necessaria all’Europa occidentale, il 15 per cento di quella dell’America settentrionale, il 2,8 per cento dell’America meridionale e il 2,4 per cento dell’Africa.

 

L’IAEA nelle nostre vite quotidiane

Pace e sicurezza

Numerose persone associano la parola "atomica" con la bomba sviluppata più di 50 anni orsono. Da allora, però, la tecnologia nucleare si è evoluta in direzione di un uso pacifico dell’atomo, e solo cinque nazioni — gli Stati Uniti, la Russia, la Cina, la Gran Bretagna e la Francia — riconoscono attualmente di possedere armamenti nucleari.

180 paesi nel mondo hanno rinunciato a costruire od ottenere delle armi nucleari, in cambio di un impegno in base al quale avrebbero comunque avuto accesso a una tecnologia nucleare pacifica. Questo impegno costituisce parte integrante del Trattato permanente sulla Non Proliferazione degli Armamenti Nucleari.

Per verificare il rispetto di questi impegni, 200 esperti della IAEA conducono quotidianamente ispezioni in loco in ogni parte del pianeta. Il loro scopo è quello di garantire che il materiale fissile stoccato nelle 1.000 installazioni nucleari possedute da circa 70 nazioni, non venga dirottato dai legittimi usi pacifici verso programmi di armamento clandestini. L’Agenzia contribuisce perciò alla pace e alla sicurezza internazionali e stabilizza gli sforzi per fermare la diffusione delle armi e muovere verso un mondo libero dalla minaccia delle armi nucleari.

 

Sicurezza Nucleare

Dall’epoca dell’incidente di Chernobyl, in URSS, nel 1986, i non specialisti hanno avuto timore dell’energia nucleare, nonostante il fatto che i 440 reattori esistenti producano il 17 per cento dell’elettricità mondiale. La IAEA serve come punto focale per lo scambio di informazioni e per la stesura delle linee guida e delle norme nel campo della sicurezza nucleare, come pure per la presentazione ai governi di raccomandazioni, avanzate su richiesta, sui modi per migliorare la sicurezza dei reattori ed evitare il rischio che un grave incidente quale quello di Chernobyl abbia a ripetersi.

 

Mosche Tze Tze

Waridi Mussa è un veterinario. Al presente, si trova a Jozani, un piccolo villaggio a Zanzibar con una popolazione di 800 abitanti.

"E’ davvero incredibile. Dieci anni fa, nella regione non c’era un singolo capo di bestiame. Tutti gli animali, infatti, morivano a causa delle mosche tze tze. Attualmente, invece, gli agricoltori possono avere fino a 300 capi di bestiame, tutti sani. Ed è vero non solo qui, ma su tutta l’isola. Se questo fenomeno continua, le mosche tze tze scompariranno del tutto in pochissimo tempo."

Un’operazione sostenuta dalla IAEA alleva, irradia e libera mosche tze tze sterilizzate in una base che si trova a Tanga, in Tanzania. Grazie a questa nuova "tecnica per la sterilizzazione degli insetti," numerose altre regioni dell’Africa si sbarazzeranno a propria volta di questa mosca che affligge non solo le mandrie di bestiame ma anche le popolazioni umane.

 

L’IAEA in breve

L’IAEA è stata istituita nel 1957. I suoi obiettivi principali sono:

  • Promuovere le applicazioni sicure e pacifiche dell’energia atomica vigilando al tempo stesso contro il suo impiego a fini distruttivi;

  • Servire come forum globale per condividere il know-how e le tecniche nucleari sia fra i paesi industrializzati che fra quelli in via di sviluppo.

 

[Indietro] [Indice]