Le Nazioni Unite nelle nostre vite quotidiane

Organizzazione Meteorologica Mondiale

WMO

World Meteorological Organization (WMO)
41, avenue Giuseppe Motta
1211 Geneva 2
Svizzera
Tel.: (0041-22) 730-8314
Indirizzo Internet: http://www.wmo.ch
E-mail: gorre.dale_e@gateway.wmo.ch

 

Sapevate che…

  • Nove satelliti, 3.000 aeroplani, 7.300 navi, 100 boe ormeggiate e 600 che vanno alla deriva nei mari e negli oceani, 10.000 stazioni terrestri e 500 radar meteorologici osservano le condizioni atmosferiche sull’intero pianeta, 24 ore al giorno.

  • Trenta mila rapporti sul tempo e 2.000 mappe meteorologiche vengono distribuite quotidianamente tramite una rete mondiale per la fornitura di previsioni meteorologiche che hanno fino a una settimana di anticipo, unitamente alle previsioni stagionali per le diverse attività umane, tra cui gli allarmi per gravi eventi meteorologici.

  • Migliaia di stazioni idrogeologiche contribuiscono e a misurare e controllare la qualità dell’acqua potabile. Esse indicano che in alcune regioni l’acqua a disposizione di ogni abitante rappresenta solo il 25 per cento rispetto a quella disponibile nel 1950.

  • Le osservazioni provenienti da 2.500 stazioni per il monitoraggio del clima e i risultati emersi da ricerche avanzate suggeriscono che un innalzamento della temperatura globale compreso fra 1 e 3,5 gradi centigradi potrebbe causare un sollevamento del livello dei mari che potrà essere compreso fra i 15 e i 95 centimetri, e probabilmente un aumento delle inondazioni, delle siccità e di altri disastri naturali, a meno che le emissioni di gas serra non vengano limitate drasticamente.

 

Il WMO nelle nostre vite quotidiane

E’ il comandante che vi parla

L’aeroplano di John Smith ha appena lasciato Amsterdam in direzione New York. John è il comandante dell’aereo.

"E’ il comandante che vi parla. Il nostro volo per New York durerà otto ore e 20 minuti. Sorvoleremo Londra, Connemara in Irlanda, Newfoundland e Boston per arrivare all’aeroporto John Fitzgerald Kennedy di New York, dove prevediamo di atterrare alle ore 16,20 circa, ora locale. Viaggeremo a un’altezza di 33.000 piedi. E’ previsto bel tempo, fatta eccezione per alcune turbolenze sopra l’Atlantico del Nord. Il tempo a New York è molto freddo. Le previsioni ci danno una temperatura di meno 15 gradi e un forte vento da settentrione. Vi auguro un viaggio piacevole!"

Grazie al sistema di Vigilanza Meteorologica Mondiale della WMO, gli aeroplani possono determinare le migliori rotte da seguire per garantire la vostra sicurezza e il vostro comfort. I dati meteorologici vengono trasmessi istantaneamente mediante un sistema mondiale di comunicazione sviluppato dal WMO.

 

Aumento delle coltivazioni nel Mali

Modibo Traore è uno fra gli oltre 10.000 agricoltori dei villaggi di campagna del Mali che quotidianamente ascoltano le previsioni e gli avvisi sul tempo forniti dal servizio meteorologico nazionale.

"Ogni mattina, la prima cosa che faccio appena alzato è di accendere la radio. Sono tra i fortunati che possono ricevere quelle informazioni meteorologiche e climatiche che aiutano noi coltivatori a decidere se seminare o raccogliere o se è il caso di prepararci alla siccità imminente. Grazie a queste previsioni e ad avvisi puntuali, abbiamo visto un aumento dei nostri raccolti di grano e di sorgo fino al 67 per cento; su 6.000 ettari coltivati questo significa un valore di 240.000 dollari! In precedenza eravamo soliti basarci sulla nostra esperienza e sull’intuizione, ma oggi i nostri metodi tradizionali sembrano essere meno efficaci rispetto ai nuovi. Non è possibile sottovalutare il valore delle informazioni meteorologiche, senza contare il fatto che tutto questo ci rende autosufficienti. Quel che è più importante, è il fatto che questo successo ha incoraggiato sempre più uomini e donne della nostra comunità a stabilirsi qui in maniera definitiva."

La WMO continua ad assistere i governi nell’assicurare che gli agricoltori ricevano avvisi agro-meteorologici precisi e accurati tramite i bollettini radiofonici o grazie ad altri canali, così da proteggere l’ambiente e contribuire al miglioramento delle economie soggette alle siccità delle nazioni del Sahel.

 

La quiete prima della tempesta

Mohammed Mogbal vive a Burirchar, a 20 chilometri dal Golfo del Bengala.

"Nei tempi antichi, mio padre poteva dirvi se c’era un tifone in arrivo solo guardando gli animali della fattoria. Se erano troppo tranquilli, sapeva che stava per accadere qualcosa. Purtroppo, non è che questo metodo funzionasse sempre. E in questo caso, sarebbe stata la catastrofe. La nostra casa sarebbe stata distrutta e avremmo dovuto ricominciare dal nulla. Al giorno d’oggi, invece, le cose sono completamente cambiate. La radio ci tiene informati sull’ora di arrivo del tifone. Così abbiamo il tempo di prendere delle misure precauzionali e di proteggere le cose che sono a rischio. E la famiglia può rifugiarsi in un posto sicuro."

Il sistema di osservazione mondiale della WMO tiene i cicloni sotto costante monitoraggio. La loro evoluzione e le loro rotte vengono osservate mediante i satelliti e i dati relativi vengono trasmessi istantaneamente alle autorità, di modo che le misure necessarie a proteggere le popolazioni possano essere prese immediatamente.

 

Il WMO in breve

 

L’Organizzazione Meteorologica Mondiale è stata creata nel 1950 per prendere il posto dell’organizzazione meteorologica internazionale, che era stata fondata nel 1873. La WMO, cooperando con i servizi meteorologici e idrologici nazionali:

  • Coordina e facilita la produzione, lo scambio veloce e l’analisi internazionale di informazioni sul tempo, sui mari e sul clima;

  • Estende l’applicazione delle meteorologia e dell’idrologia operativa ai trasporti, ai problemi idrici, all’agricoltura, alle questioni ambientali e ad altre attività umane, quali l’attenuazione delle conseguenze dei disastri naturali;

  • Promuove la ricerca e l’addestramento nelle scienze della meteorologia e dell’idrologia.

 

[Indietro] [Indice] [Avanti]