L'ONU per lo sviluppo

Associare le risorse

Sempre più di frequente il sistema delle Nazioni Unite sta unendo i propri sforzi per affrontare quei complessi problemi che travalicano le singole aree organizzative di competenza e sconfiggono gli sforzi di qualsiasi nazione che voglia agire per proprio conto.

Il Programma Comune sull’AIDS, per esempio, mette assieme le conoscenze di sei agenzie e programmi delle Nazioni Unite per combattere un’epidemia che attualmente colpisce 40 milioni di persone in tutto il mondo. Solo nel 2004, circa 3 milioni di persone sono morte di AIDS e si sono registrati altri 5 milioni di contagi da HIV.

Il Fondo Globale per la lotta all’AIDS, alla tubercolosi e alla malaria, istituito dal Segretario Generale nel 2001, rappresenta un partenariato tra governi, società civile, settore privato e comunità coinvolte. Entro il 2005, ha impegnato circa 3 miliardi di dollari per 128 paesi a sostegno degli interventi contro queste tre malattie, che uccidono circa 6 milioni di persone ogni anno. Iniziative congiunte per diffondere l’immunizzazione e sviluppare nuovi vaccini hanno visto la partecipazione di rappresentanti del mondo degli affari, fondazioni filantropiche, Organizzazioni non-governative e governi, così come dell’UNICEF, dell’OMS e della Banca Mondiale.

La Struttura Globale per l’Ambiente, un fondo di 4,5 miliardi di dollari amministrato dall’UNDP, dall’UNEP e dalla Banca Mondiale, aiuta i Paesi in via di sviluppo a sviluppare programmi ambientali. Il sistema delle Nazioni Unite lavora in stretta collaborazione con il NEPAD, il nuovo partenariato per lo sviluppo dell’Africa, un’iniziativa dell’Unione Africana che funge da quadro per il sostegno internazionale allo sviluppo africano.


COSA FA L'ONU PER LO SVILUPPO

Definire l'agenda

Assistenza allo sviluppo

LE AGENZIE SPECIALIZZATE