COSA FA L'ONU PER L'ASSISTENZA UMANITARIA



Assistenza umanitaria nelle situazioni di emergenza

Di fronte a simili disastri, la famiglia delle organizzazioni ONU fornisce cibo, riparo, medicinali e supporto logistico alle vittime, gran parte delle quali sono bambini, donne e anziani.

  Rifugiati afghani di ritorno dal Pakistan costruiscono le loro case con il sostegno dell’UNHCR.  

 

Per pagare quest’assistenza e farla avere a chi ne ha bisogno le Nazioni Unite hanno raccolto miliardi di dollari da donatori internazionali. Nel corso del solo 2003, l’Ufficio per il Coordinamento degli affari Umanitari ha lanciato 22 appelli interagenzie, grazie ai quali sono stati raccolti quasi 3,4 miliardi di dollari per fornire assistenza a 67,8 milioni di persone in 22 nazioni e regioni. L’Ufficio è guidato dal Coordinatore per gli Aiuti di Emergenza delle Nazioni Unite, che opera inoltre in qualità di Vice Segretario Generale per gli Affari Umanitari.

Offrire assistenza umanitaria comporta che le Nazioni Unite superino le gravi limitazioni logistiche e di sicurezza che possono incontrare sul campo. Agli operatori umanitari è stato impedito di avvicinarsi alle persone in stato di bisogno e le parti in conflitto hanno deliberatamente preso di mira civili e soccorritori. Dal 1992, circa 220 persone appartenenti al personale civile dell’ONU sono state uccise mentre erano impegnate nello svolgimento di operazioni umanitarie. Nell’anno terminato il 30 giugno 2004, ci sono state più di 120 aggressioni al personale dell’ONU, inclusi 10 casi di violenza carnale e aggressione sessuale, oltre a 139 incidenti di molestie. Si sono verificati 7 attacchi violenti nei confronti degli accampamenti e dei convogli dell’ONU e 52 incursioni forzate. Nel tentativo di prevenire le violazioni dei diritti umani nel bel mezzo di una crisi, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani ha giocato un ruolo sempre più rilevante nella risposta dell’ONU alle emergenze.

Le Nazioni Unite coordinano la propria risposta alle emergenze umanitarie grazie a un comitato composto da tutti gli organismi umanitari chiave, presieduto dal Coordinatore ONU per gli Aiuti di Emergenza. I membri di questo comitato comprendono il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF), il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), il Programma Alimentare Mondiale (PAM) e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). Altre agenzie ONU sono a propria volta rappresentate, come pure le principali organizzazioni umanitarie intergovernative e non governative, incluse la Croce Rossa Internazionale e il Movimento della Mezzaluna Rossa.


COSA FA L'ONU PER L'ASSISTENZA UMANITARIA

Risposta umanitaria

I rifugiati palestinesi