Microfinanza e Microcredito

Come possono 100$ cambiare un’economia?


Cos'è la Microfinanza (domande e risposte)Elementi di MicrofinanzaPrestiti che cambiano la vita (i casi di Uganda, Bolivia, Cambogia, Filippine e Mozambico)• Gli obiettivi dell’annoContatti

Un piccolo prestito può cambiare una famiglia

Diversi prestiti possono cambiare una comunità

Migliaia di prestiti possono trasformare intere economie

 

Che sia servito ad acquistare un nuovo utensile, un macchinario, o un negozio in un mercato - milioni di persone al mondo con un livello di reddito medio-basso hanno tratto vantaggio da un piccolo prestito per migliorare la propria vita. Nel corso degli ultimi trenta anni, coloro che hanno utilizzato questo tipo di prestito, conosciuto come microcredito, hanno creato imprese e lavoro, contribuendo allo sviluppo dell’economia. La gente povera ha dimostrato di essere in grado di ripagare puntualmente i prestiti ottenuti. Ma il credito non è la sola risposta.

Queste persone potrebbero avere bisogno di accedere ad altri servizi finanziari fondamentali, come assicurazioni, conti corrente , trasferimenti di valuta a parenti lontani. Attraverso l’accesso al credito e a questa gamma di questi strumenti finanziari, conosciuti nel loro complesso come microfinanza, le famiglie hanno modo di investire secondo le loro priorità: tasse scolastiche, sistema sanitario, alimentazione, abitazione. In questo modo, piuttosto che concentrarsi sulla sopravvivenza quotidiana, le persone possono pianificare il proprio futuro.

Nel tentativo di incoraggiare programmi di microcredito e microfinanza in tutto il mondo come un modo per migliorare le condizioni di vita dei ceti meno abbienti, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 2005 come l’Anno Internazionale del Microcredito. Sebbene la microfinanza operi a livello individuale, le opportunità che essa offre si diffondono presso intere società.


Chi sono i clienti della microfinanza?
I clienti della microfinanza sono generalmente persone povere e a basso livello di reddito. Tra loro possono esserci donne capofamiglia, pensionati, artigiani e contadini. I clienti di una data organizzazione finanziaria sono funzione della missione e degli obiettivi di quell’organizzazione.

 

Come possono i servizi finanziari aiutare le persone povere e a basso livello di reddito?
Le persone meno abbienti che hanno accesso al risparmio, al credito, alle assicurazioni e ad altri servizi finanziari sono più elastiche e in grado di affrontare meglio le esigenze quotidiane. Degli studi hanno provato che la microfinanza aiuta chi vi fa ricorso a risolvere bisogni essenziali. Per esempio, con l’accesso alla microfinanza, le persone meno abbienti possono far fronte a spese impreviste dovute a problemi di salute o perdite finanziarie.

Gli utenti che si consorziano in programmi di microfinanza e vi rimangono inseriti godono di condizioni economiche migliori rispetto a coloro che non vi partecipano.

Altri studi, poi, hanno dimostrato che in un arco di lungo periodo, molti beneficiari riescono gradualmente a emanciparsi da uno stato di povertà.


Che cos’è un’istituzione microfinanzaria?


Un’istituzione microfinanziaria (MFI) è un’organizazzione che fornisce servizi finanziari alle persone meno abbienti. Pur essendo diverse tra loro, le MFI hanno la comune caratteristica di fornire servizi finanziari alla fascia di utenti di minore reddito e più vulnerabili rispetto ai clienti tradizionali di una banca.


Se la microfinanza è al servizio di utenti meno abbienti, perché occorre che i servizi finanziari forniti producano utili?

Le istituzioni microfinanziarie devono produrre utili per coprire i costi sostenuti per pubblicizzarsi presso i potenziali utenti e rispondere alla domanda di segmenti della popolazione le cui esigenze sono state a lungo del tutto trascurate. Inoltre, dopo una serie iniziale di piccoli prestiti, il microimprenditore spesso intende espandere la propria azione; l’istituzione microfinanziaria deve quindi essere in grado di fare fronte alle richieste di prestiti più elevati, il che contribuisce alla crescita delle piccolo imprese.


Come possono le persone meno abbienti permettersi di rimborsare tassi d’interesse tanto elevati?
Studi condotti in India, Kenya e nelle Filippine hanno rivelato che la media annuale di redditività degli investimenti effettuati da piccoli imprenditori varia tra il 117 e l’847 per cento. Ritorni così elevati rappresentano la normalità per i piccoli imprenditori, e se da una parte i tassi di interesse sembrano eccessivi, è anche vero che essi costituiscono solamente una porzione ridotta degli utili complessivi dei piccoli imprenditori.

I tassi di interesse praticati da coloro che prestano denaro privatamente sono molto più alti rispetto a quelli delle istituzioni microfinanziarie. I tassi di interesse praticati nel contesto del microcredito sono fissati con l’obiettivo di dare un servizio finanziario a lungo termine e su larga scala, laddove dai tassi d’interesse stabiliti in contesti finanziari diversi trae esclusivamente beneficio un numero ridotto di utenti e per lassi di tempo più brevi.



Le persone meno abbienti hanno una propensione al risparmio?
Le persone meno abbienti risparmiano continuamente, nonostante lo facciano in modi alquanto poco canonici. Per esempio investono in gioielli, animali domestici, materiali da costruzione e altri beni che possono essere facilmente scambiati con denaro contante.

L’accesso a servizi finanziari per il risparmio garantiti rappresenta una valvola di sicurezza per le famiglie che abbiano bisogno di somme di denaro più elevate per spese specifiche o in tempi difficili. Conti di risparmio sicuri consentono di reagire a spese impreviste legate a contingenze sanitarie, matrimoni, nascite, spese scolastiche, pensionamenti, rafforzamento della propria situazione patrimoniale.


Perché la microfinanza è così importante per le donne?
In un mondo in cui molte delle persone meno abbienti sono donne, diversi studi hanno mostrato che l’ accesso ai servizi finanziari ha migliorato lo status della donna all’interno della famiglia e della comunità. |Le donne sono diventate più consapevoli e fiduciose. Inoltre la microfinanza permette alle donne di possedere dei beni che producono reddito, comprese case e terreni, di svolgere un ruolo decisionale più incisivo e di assumere posizioni chiave all’interno delle loro comunità.



Quando NON e’ appropriato il microcredito?
Il microcredito potrebbe non essere adeguato laddove esistano condizioni che pregiudichino il rimborso del prestito ricevuto. Per esempio le popolazioni che non sono geograficamente concentrate o hanno un elevato tasso di malattie al loro interno potrebbero non qualificarsi come clienti della microfinanza. In tali casi prestiti a fondo perduto, programmi per il miglioramento delle infrastrutture, l’educazione e la formazione sono più efficaci. Il microcredito è uno strumento efficace e adeguato solo se i clienti hanno la capacità di rimborsare il prestito nei termini previsti.



Elementi di Microfinanza


Microfinanza: si riferisce a prestiti, risparmi, assicurazioni, trasferimento di servizi e altri prodotti finanziari che hanno come obbiettivo i clienti a basso reddito.

Microcredito: si tratta di una ridotta somma di denaro prestato ad un cliente da una banca o da un’altra istituzione. Il microcredito può essere offerto, spesso senza garanzia collaterale, a un individuo o attraverso gruppi di prestatari.

Microrisparmio: sono servizi di deposito che consentono ad un individuo di mettere da parte piccole quantità di denaro per uso futuro. I conti di risparmio, che spesso vengono concessi senza particolari requisiti, consentono alle famiglie di risparmiare per affrontare spese impreviste e pianificare investimenti futuri.

Microassicurazione: e’ un sistema attraverso il quale utenti individuali, imprese e organizzazioni effettuano un pagamento per condividere il rischio. L’accesso ad un’assicurazione consente agli imprenditori di concentrarsi maggiormente sullo sviluppo delle proprie attività riducendo al tempo stesso altri rischi che possono colpire la proprietà, la salute o la capacità di lavorare.

Rimesse: si tratta di trasferimenti di fondi tra persone in luoghi diversi, solitamente effettuati all’estero in favore di parenti o amici. Rispetto ad altre fonti di capitale che sono suscettibili di variazioni sensibili dovute alla politica economica o al clima economico in un paese, le rimesse rappresentano una fonte finanziaria relativamente stabile.

Cos’e’ un settore finanziario inclusivo?

Un settore finanziario inclusivo consente alle persone con un reddito medio-basso di poter accedere a prestiti, assicurazioni, rimesse e prodotti finanziari di risparmio. In molti paesi, il settore finanziario non fornisce questi servizi ai segmenti più poveri del mercato. Un settore finanziario inclusivo permette di garantire la piena partecipazione dei settori meno abbienti della popolazione alla promozione della crescita economica.


PRESTITI CHE CAMBIANO LA VITA


UGANDA: Una chiamata locale per il successo

Fatima Serwoni vive nel villaggio di Namunsi in Uganda e gestisce un piccolo negozio che vende cibo e oggetti ad uso domestico. Ha dato inizio alla sua attività grazie ad una serie di prestiti concessi da FOCCAS, un’istituzione locale di microfinanza.

Da quando Fatima è diventata cliente, il suo reddito settimanale è cresciuto dell’80 per cento permettendole di pagare la scuola per i suoi 4 figli. Con il suo ultimo prestito, Fatima ha acquistato un telefono cellulare al fine di aprire un’attività di telefonia pubblica, diventando il primo “operatore telefonico” del suo villaggio per l’azienda MTN VillagePhone, iniziativa della fondazione Grameen USA e di MTN Uganda. Per nulla scoraggiata dalla mancanza di elettricità nel suo villaggio, Fatima utilizza la batteria di una macchina per caricare il suo telefono. Poiché il telefono pubblico più vicino si trova a più di 4 chilometri di distanza, la gente della comunità dove vive Fatima è contenta di avere, per la prima volta, un comodo e conveniente accesso al telefono. Fatima è soddisfatta della sua nuova attività, grazie alla quale attrae clientela nel suo negozio e genera maggiori profitti da condividere con la sua famiglia.



BOLIVIA: Tre bambini che finiscono la scuola

Da tempo immemore Fortunata María de Aliaga vendeva fiori ad un angolo di strada a La Paz, in Bolivia. Quando i suoi bambini erano piccoli, lavorava giornate intere per dare loro l’opportunità che lei non aveva mai avuto: la possibilità di andare a scuola. Vi erano giorni in cui aveva a malapena i soldi necessari per fare la spesa.

Poi, 15 anni fa, Fortunata conobbe Banco Sol, una banca affiliata a ACCION International. Insieme a due altre donne fu abilitata ad ottenere un prestito che le consentì di comprare fiori all’ingrosso a prezzi molto bassi. In seguito ad un buon risultato di restituzione del debito, Fortunata ottenne ulteriori prestiti e iniziò a chiedere finanziamenti in proprio. Oggi Fortunata è orgogliosa di raccontare che ha fatto buon uso dei suoi risparmi. “Tutti i miei figli hanno finito la scuola,” esclama. “E mi sono anche rimasti dei soldi per ristrutturare la mia casa!”

CAMBOGIA: Un tetto robusto sopra la testa

Phorn Hun non ha mai posseduto una casa propria. Viveva in un una casa con un tetto di paglia lungo la cancellata di una pagoda. Nessuno, neppure un istituto di credito privato, le aveva concesso un credito. Nel 1998, la signora Hun si rivolse alla Banca ACLEDA a cui spiegò la sua sfortunata situazione. Spiegò alla banca la sua idea di avviare un’attività di commercio di noodles e questa le concesse un prestito di $ 25. I profitti della signora Hun le consentirono di acquistare un piccolo appezzamento di terreno e di costruirvi una casa in legno con un tetto di lamiera, un lusso che fino ad allora non aveva mai potuto permettersi. La signora Hun continua ad essere un’attiva beneficiaria di prestiti della Banca ACLEDA; da allora ha ottenuto ben 10 prestiti consecutivi. La Banca ACLEDA ha dato a Phorn Hun la possibilita’ di avviare una piccola impresa di successo ed ha capitalizzato su questa opportunità.

FILIPPINE: Un lavoro fiorente

Nel 1990 Gloria Caramat e Beth Sabinian hanno cominciato un’attività di paesaggi floreali nelle Filippine. Con un piccolo prestito del Centro per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (CARD), Gloria e Beth hanno espanso la propria attività. Possiedono ora due proprietà dove i loro fiori – alla pari dei loro guadagni – stanno…fiorendo. Vendono principalmente a paesaggisti e ad agenzie di proprietà immobiliare. Gloria e Beth stanno ora considerando di richiedere un maggior prestito per riuscire ad acquistare una jeep, il mezzo di trasporto principale per recapitare i fiori ai nuovi clienti. Questo, sperano, ridurrà le spese di consegna.

MOZAMBICO: Scolpire una nicchia per gli artigiani

Quando la Aid to Artisans (ATA) lo incontrò per la prima volta, Mabanda (alias Jose Rodrigues Fumo) stava scolpendo sotto un albero. Originariamente praticante in proprio, Mabanda si avvale oggi di 4 altri artigiani nel suo laboratorio. L’ATA incoraggia la microimprenditoria commissionando ordini a piccoli imprenditori come Mabanda e destinando il 50% del prezzo d’acquisto ad uso degli artigiani come capitale lavorativo. Oltre a vasi di sandalo, il suo ultimo prodotto di successo è una statua di sandalo intagliato, raffigurante un viso con una fluente capigliatura posta sopra una figura in piedi, che è comparsa nelle maggiori riviste di design. Mabanda lascia il davanti della statua nel suo aspetto da intaglio grezzo and lucida il retro fino a farlo diventare una patina splendente.

“Vendo di più ora” dice Mabanda. “ Posso lavorare di più, sapendo che i miei prodotti saranno venduti. La mia vita è migliorata grazie ai consistenti ordini che mi arrivano dall’estero. Guadagno molto più denaro di quando vendevo al mercato locale!”


Anno Internazionale del Microcredito 2005
Da più di trent’anni il microcredito cambia le vite di molte persone e fa rinascere comunità di tutto il mondo. I microimprenditori hanno utilizzato prestiti anche solo di $100 per far crescere attività prospere e, in cambio, provvedere alle loro famiglie, portando allo sviluppo di forti e floride economie locali. L’Anno del Microcredito 2005 richiede la creazione di settori finanziari inclusivi e il rafforzamento del potente, ma talvolta inesplorato, spirito imprenditoriale presente nelle comunità povere. Tra gli obiettivi dell’anno vi sono:

    “L'anno Internazionale del Microcredito 2005 intende sottolineare l’importanza della microfinanza come parte integrale del nostro sforzo collettivo per realizzare i “Millenium Development Goals” (gli Obbiettivi di Sviluppo per il Millennio). Un accesso sostenibile alla microfinanza aiuta ad alleviare la povertà generando guadagni, creando posti di lavoro, dando ai bambini accesso all’istruzione, permettendo alle famiglie l’ottenimento dell’assistenza sanitaria e rendendo le persone in grado di compiere le scelte migliori per soddisfare le proprie necessità. Insieme, possiamo e dobbiamo costruire settori finanziari inclusivi che aiutino le persone a rendere migliore la propria vita”.

    Segretario Generale Delle Nazioni Unite
    Kofi Annan

     
  • Aumentare la consapevolezza e la comprensione del microcredito e della microfinanza da parte dell’opinione pubblica, e contribuire in questo modo ad alleviare la povertà - uno degli obbiettivi chiave del Millenium Developing Goals delle Nazioni Unite;
  • Sviluppare strategie per collocare il microcredito e la microfinanza come parte integrante del sistema finanziario;
  • Consentire alle organizzazioni di microcredito e microfinanza di divenire fornitori efficaci nei confronti dei poveri e rendere i donatori e i governi più efficaci sostenitori di queste organizzazioni;
  • Ampliare la portata delle organizzazioni di microcredito e microfinanza incoraggiando la collaborazione tra i governi, le Nazioni Unite, i settori pubblico e private e le istituzioni non governative.

 

Per ulteriori informazioni sull’Anno e su come impegnarsi a livello personale o di organizzazione, visitare il sito web www.yearofmicrocredit.org o contattare:

UN Capital Development Fund
Two UN Plaza, 26th floor
New York, NY 10017, USA
Internet: www.uncdf.org
Tel.: 001-212- 906-6611
Email: yearofmicrocredit@uncdf.org

UN Department of Economic and Social Affairs
Two Un Plaza, Room DC2-1358
New York, NY 10017, USA
Tel.: 001-212-963-1371
Email: ymicrocredit2005@un.org

Per interviste e domande dei Media:
UN Department of Public Information
Development Section
Room S-1040, United Nations
New York, NY 10017, USA
Tel.: 001-212-963-6877
Email: mediainfo@un.org

Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite
RUNIC Bruxelles
Résidence Palace, 155, Rue de la Loi, 1040 Bruxelles, Belgio
Website: www.runic-europe.org
Tel.: +32-2-788-8484
E-mail: info@runic-europe.org


L’Anno Internazionale del Microcredito 2005
Le Nazioni Unite desiderano riconoscere il generoso contributo dei principali sponsor dell’Anno Internazionale del Microcredito: Citigroup, il gruppo ING e la United Nations Foundation.


DPI/2359 – August 2004
Traduzione italiana: Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (RUNIC).

Indietro Inizio