MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE, KOFI ANNAN, IN OCCASIONE DELLA GIORNATA SULLA DISTRUZIONE DELLE ARMI DI PICCOLO CALIBRO
NEW YORK, 9 LUGLIO 2001

E’ stato stimato che in circolazione ci sono almeno 500 milioni di armi leggere e di piccolo calibro - una per ogni 12 persone sulla terra. La maggior parte è sotto il controllo delle autorità, ma le armi legali spesso finiscono nelle mani di truppe irregolari, criminali, trafficanti di droga e terroristi. Secondo quanto riportato dallo Studio Indipendente sulle Armi di Piccolo Calibro 2001, più di mille decessi al giorno avvengono a causa delle armi di piccolo calibro.

Non si tratta solamente di una questione legata al disarmo; ma piuttosto alla prevenzione dei conflitti, ai diritti umani, all’assistenza umanitaria, al diritto e allo sviluppo. "La Giornata sulla Distruzione delle Armi di Piccolo Calibro", congiuntamente alla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio Illecito delle Armi Leggere e di Piccolo Calibro, che inizierà oggi a New York, contribuirà a conferire a questa problematica l’alto profilo che merita. Mi auguro di lavorare con i governi, con la società civile e l’opinione pubblica per liberare l’umanità da questo flagello.